Marco d’Aviano, il frate dei miracoli

Postato il Aggiornato il

20030427_daviano

Marco d’Aviano, al secolo Carlo Domenico Cristofori (Aviano 1631 – Vienna 1699), trova posto tra i padovani illustri, perché è a Padova che compie tre miracoli.

Il primo, in assoluto, nel 1676, nel monastero delle nobili Dimesse, annesso alla chiesa di San Prodoscimo (il Duomo dei militari tra via San Prodocimo e via Orsini) dove guarisce una suora ammalata; nello stesso monastero, un mese e mezzo dopo guarisce un’altra suora e per sua intercessione, sempre a Padova, nel 1941, (265 anni dopo) si registra la guarigione miracolosa di un bimbo di 6 anni, affetto da meningite cerebrospinale purulenta. In questo caso c’è anche l’intervento di padre Leopoldo Mandic, del convento di Santa Croce, (proclamato santo a Roma il 16 ottobre 1983 da papa Giovanni Paolo II) che per il bambino chiede l’intercessione di padre Marco d’Aviano, assicura che il bambino guarirà e che quel miracolo servirà per la beatificazione di padre Marco del quale è devotissimo. Il giorno dopo il bambino è perfettamente guarito. Anche i medici parlano di miracolo. Marco d’Aviano predilige Padova e torna spesso nella città del Santo per riposarsi o per predicare al termine delle sue “missioni di pace” in tutta Europa, alla corte di re e imperatori: Carlo II di Spagna, Luigi XIV di Francia, Giovanni III Sobieski di Polonia, Pietro I Zar di Russia, Leopoldo I d’Asburgo imperatore del sacro romano impero, diventano suoi amici.

[Continua su “Complimenti, Padova”]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...