Forza Schumi!

Postato il Aggiornato il

schumi-dinatale

Grazie alla collaborazione e all’amicizia di Mario Di Natale, titolare del ristorante Antico Brolo, anche Michael Schumacher ha scritto un suo ricordo di Padova per “Piacere, Padova & Complimenti, Padova”.

Questo il testo del suo articolo, che si chiude con un “Arrivederci a Padova”. Pubblichiamo il suo testo come un augurio di guarigione e un sincero “Arrivederci”!Come mai vengo a Padova? Il “colpevole” è lui, Mario Di Natale, il cuore e la grande anima della Nazionale piloti, il vero factotum del gruppo. Che abita appunto a Padova. Dal momento che l’ultima partita di calcio della stagione si svolge sempre nella città del Santo, ci sono venuto.

A parte Mario devo dire che non conosco molti amici padovani: la nostra squadra arriva soltanto per giocare la partita, stare a tavola e festeggiare, perchè la mattina successiva me ne ritorno a casa.

Mi fermo sempre al ristorante Antico Brolo dell’amico Mario: è la migliore cucina italiana, accompagnata da una cordiale ospitalità tipicamente italiana. Durante il lungo periodo che ho trascorso correndo per la Ferrari, ho imparato ad amare ancora di più l’Italia, le auto italiane e la cucina italiana, anche se lo facevo già prima.

Non c’è assolutamente nulla che io non gradisca della cucina italiana. Dopo la festa con la Nazionale piloti, il karaoke e quattro salti, mi metto in cucina all’Antico Brolo con Mario e preparo gli spaghetti all’aglio, olio e peperoncino.

Sì, nell’arco di trent’anni la Nazionale ha raccolto 16 milioni di euro. L’idea di questa nazionale è semplicemente perfetta: divertiti e fai del bene. Non posso altro che congratularmi e applaudire Mario per la sua instancabile attività. Senza di lui non sarebbe stato possibile ottenere un così prestigioso bilancio. Sono orgoglioso del fatto di contribuire a un risultato così grandioso.

Gioco volentieri a calcio, e lo faccio sempre quando sono nella mia casa in Svizzera, sempre che il tempo me lo consenta. Ci provo divertimento, mi sono sempre considerato un giocatore

della squadra. In Formula 1 invece non appare così evidente, anche se faccio parte volentieri di un gruppo. No, da bambino non ho mai giocato a calcio, sono stato sempre amante dei motori, fanatico di tutte le discipline. Quello che succede anche oggi.

Arrivederci a Padova.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...